Innovazione e Inclusione: Presentati a Cham i Nuovi Risultati del Progetto Erasmus+ Interc.Lab, Linee guida per l’accesso alla Blue Card UE e APP dedicata

Il 23 e 24 maggio 2024 si è tenuto a Cham, presso la sede dell’ente di formazione tedesco VHS Cham, il quinto meeting transnazionale del progetto Erasmus+ InterC.Lab. L’incontro ha riunito il team del progetto composto da partner provenienti da diversi paesi europei: l’Ente di formazione Studio Risorse e il Centro di ricerca e PMI innovativa iInformatica, entrambe con sedi a Matera in Italia, la Società di Consulenza e Orientamento greca Ison Psychometrica, l’Associazione spagnola Innetica e i Centri di formazione professionale Academia Formação do Norte e VHS Cham, con sedi rispettivamente in Portogallo e Germania.

Durante il meeting, è stata presentata la versione definitiva delle linee guida per l’accesso alla Blue Card Europea, disponibile anche in versione digitale. Inoltre, è stata testata la nuova Job & Intercultural App per l’accesso alla Blue Card UE, che prevede una sezione informativa per l’accesso a tale strumento, con link utili e descrizione dei requisiti necessari, nonché una sezione dedicata al matching tra offerte di lavoro e candidature, rivolta ai migranti altamente qualificati alla ricerca di un’occupazione in Europa.

Il progetto INTERC.Lab, in linea con le priorità Erasmus+ 2021, con gli obiettivi del Patto sulla Migrazione, con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 (riduzione delle disuguaglianze e riconoscimento dei diritti umani) e con gli obiettivi del NEXT Generation UE, mira a contribuire allo sviluppo di un sistema europeo comune per la gestione dell’inclusione lavorativa dei migranti provenienti da paesi terzi che soggiornano legalmente nell’UE, e allo sviluppo della cultura europea dell’accoglienza e solidarietà, attraverso la costruzione e sperimentazione di pratiche educative e interculturali rivolte ai datori di lavoro UE e ai migranti.

“Il nostro incontro a Cham ha rappresentato un’importante tappa nel progetto INTERC.Lab. Siamo orgogliosi dei progressi fatti e siamo certi che gli strumenti sviluppati, come la nuova app, avranno un impatto significativo sull’inclusione lavorativa dei migranti in Europa,” ha dichiarato Eva Salomonivà, referente di VHS Cham.

Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito web del progetto www.interclab.eu o le pagine social su Facebook, Instagram e Linkedin.

Best practice e competenze trasversali per l’integrazione dei migranti: a Matera una settimana di formazione per i partner del progetto europeo Erasmus+ InterCLab 

In un’Europa sempre più diversificata, l’integrazione dei migranti è diventata una sfida cruciale per la coesione sociale e il progresso comune. In questo contesto si è tenuta a Matera dal 19 al 24 giugno 2023 nella sede del Lead Partner Studio Risorse l’Evento di formazione congiunta di staff nell’ambito del progetto Erasmus+ InterClab, che si pone l’obiettivo di strutturare pratiche di inclusione efficaci grazie allo sviluppo delle competenze chiave dei migranti e delle competenze interculturali dei datori di lavoro.

L’attività formativa si sostanzia attraverso il confronto operativo nelle attività oggetto del piano di lavoro concordato tra i diversi partner europei, con l’obiettivo di mirare al trasferimento, sviluppo e implementazione di azioni innovative per modernizzare e rinnovare i sistemi di trasferimento di conoscenza.

Nello specifico, durante i giorni di formazione il team – composto dall’Ente di formazione Studio Risorse, dal Centro di ricerca e PMI innovativa iInformatica, dalla Società greca Ison Psychometrica, dall’Associazione spagnola Innetica, dai Centri di formazione professionale Academia Formação do Norte e VHS , con sedi rispettivamente in Portogallo e Germania– si è formato e ha testato direttamente le modalità di sviluppo e di applicazione di metodologie didattiche innovative ed in ottica gamification per il trasferimento di competenze interculturali e socio-emotive dei datori di lavoro e di competenze chiave e professionali dei migranti.

Una settimana di formazione per lo sviluppo e la condivisione di best practice attraverso competenze diverse e traversali tra i membri del team. “Questi momenti offrono un’opportunità unica di condividere esperienze, conoscenze e buone pratiche, promuovendo così un approccio comune e solidale all’integrazione dei migranti” ha dichiarato Maria Santarcangelo, Project Manager di Studio Risorse. “La cooperazione transnazionale durante momenti di formazione come questi permette di superare, attraverso il confronto, sfide comuni e di adottare approcci sinergici e funzionali” riconosce Antonio Ruoto, Direttore creativo del Centro di ricerca iInformatica.

Un’occasione importante per apprendere dagli altri e condividere le proprie esperienze, creando un ambiente di apprendimento reciproco e di arricchimento.

Ad Atene meeting erasmus+ sul tema dell’innovazione nell’inclusione dei migranti tramite Blue card

Spunti importanti emergono dal secondo meeting del progetto erasmus+ ‘Interc.lab’ svoltosi nei giorni 3 e 4 novembre ad Atene presso la sede istituzionale di Ison.

Il progetto vede la cordata europea composta dal coordinatore di progetto Studio Risorse, la pmi innovativa lucana iinformatica, Ison Psychometrica, Innetica, Academia Formação do Norte ed il partner tedesco VHS.

Dalla presentazione dei risultati di una survey che ha coinvolto 220 intervistati è emersa l’importanza di affrontare e potenziare a livello formativo per i lavoratori delle imprese europee le seguenti skills socio-emotive ed interculturali: gestione del confronto, controllo emotivo, gestione della diversità, tolleranza, collaborazione, empatia, ascolto attivo, auto valutazione.

In particolare sono stati affrontati diversi metodi formativi da adattare a seconda del tipo di nazione target (una per ciascun paese partner del progetto): Grecia, Italia, Germania, Spagna, Portogallo.

‘È un vero piacere coordinare questo progetto prestigioso e ambizioso che tratta una tematica così complessa come quella della inclusione dei migranti, tramite una opportuna formazione trasversale da fornire ai lavoratori delle imprese europee al fine di poter condurre una inclusione costruttiva ed efficace dei migranti nei luoghi di lavoro, superando inutili ipocrisie e mettendo a valore metodi che tengano conto del potenziamento di skill socio-emozionali‘ afferma Maria Santarcangelo, project manager di Studio Risorse, presente in questi giorni nella città di Atene.

Il progetto vedrà altresì uno sviluppo digitale a cura della pmi innovativa iinformatica, responsabile anche della comunicazione e disseminazione dei risultati del progetto, applicativo che consentirà sfruttando i sistemi esperti di guidare il migrante nel percorso di ottenimento della Blue Card.

Un nuovo prezioso contributo per mettere a valore le risorse umane straniere grazie ad una sinergia costruttiva europea che vede impegnati due prestigiose realtà del territorio lucano.

Gli aggiornamenti del progetto saranno disponibili sul sito ufficiale del progetto: https://www.interclab.eu

Link all’articolo: https://www.iinformatica.it/2022/11/04/ad-atene-meeting-erasmus-sul-tema-dellinnovazione-nellinclusione-dei-migranti-tramite-blue-card/